CdQ La Rustica

Tutti Gli Articoli

Ciao Mario

Caro Mario,

Tutti ti chiamiamo così, anche se sappiamo che Alvise è il tuo primo nome.

Ti chiedo subito scusa di come ho scritto, a nome di tutto il Comitato di Quartiere, queste poche righe, ma certamente mi perdonerai.

Non è facile riassumere in una paginetta quello che sei stato, sei e sarai, oltre che per la tua famiglia, per tutti noi abitanti del Quartiere La Rustica … e non solo.

Tua è stata la giusta convinzione che il riscatto di questa borgata periferica di Roma passasse anche e soprattutto attraverso la crescita culturale, la presa di coscienza dei suoi abitanti e la valorizzazione delle sue radici storiche;

Tesi alla quale hai convinto tutti noi del comitato, tanto che organizzammo, manifestazioni e iniziative nel progetto “La riscoperta del vivere insieme l'ambiente e la cultura” già nel ‘92.

Questa tesi è sempre stata portata avanti da te con difficoltà, anche attraverso la noncuranza e la superficialità di coloro che, cittadini o amministratori, non lo credevano. Portata avanti sia nel Comitato di Quartiere, sia personalmente coinvolgendo la tua famiglia.    Questo tipo di visione l'hai sempre mantenuta anche quando si discuteva di viabilità, servizi, trasporti, sconvolgimenti dei lavori TAV ecc.

La tua cultura e la tua eloquenza, che ogni tanto, per sdrammatizzare, prendevamo anche un po’ in giro, ci ha accompagnato nella tua caparbia scoperta, raccolta, individuazione e valorizzazione del grande patrimonio storico, archeologico e culturale del nostro quartiere.

Le ricerche, le conferenze, la divulgazione presso le scuole, in cui credevi molto, anche attraverso tua moglie, insegnante dalle radici antiche a La Rustica;

Gli articoli scritti su Strada Aperta, giornalino parrocchiale, sul foglio del Comitato di cui sei stato ideatore, la raccolta, la ricostruzione e la conservazione di tanta documentazione, le ricerche, gli scritti, i disegni, le foto e i saggi, fino alla scrittura di due libri, è solo parte del patrimonio che ci lasci.

Anche in queste ultime settimane, dal letto dell'ospedale, hai redatto e preparato il progetto, che con tuo figlio abbiamo assemblato, da inserire nel “Libro Bianco sulle periferie di Roma” che Italia Nostra sta preparando.

Ultimamente ci pregavi di prendere e custodire il patrimonio di documentazione che hai raccolto negli anni, ti abbiamo rassicurato dicendoti che la tua casa è il posto migliore dove possa stare, fino a quando non ci sarà un luogo idoneo dove metterla a disposizione di tutti, e contiamo che tuo figlio Lucio, che hai sempre coinvolto nelle ricerche e nella redazione dei tuoi scritti, possa continuare la tua opera.

Il tuo stare in piazza in mezzo alla gente per trasmettere queste tue convinzioni e per sentire il polso delle persone, ormai era il tuo modo di essere percepito da tutti, e nonostante lo facessi da molto tempo, hai continuato ad arrabbiarti quando qualcuno ti diceva che al comitato di quartiere si partecipa solo se si hanno interessi di parte.

Tutto questo e molto altro ancora fa parte dell'eredità che ci lasci;

Vai tranquillo Mario, se oggi siamo ancora qui, in tanti, vuol dire che questa tua convinzione ci ha contagiato e tanti ancora ne contagerà. Ti vogliamo bene.

Roma, 03 feb 2020

CONSEGUENTEMENTE

allo sfratto dalla

"Casa delle Associazioni"

LO SPORTELLO

DEL CITTADINO

E' SOSPESO

Per contattarci

info@cdqlarustica.it

o veniteci a trovare nel gazebo

posto periodicamente

in largo Corelli

Statuto del CdQ

La Nostra Squadra

logo_la_testata_completa.jpg

FOGLIO INFORMATIVO DEL CdQ
LEGGERLO/SCARICARLO